Mettere un blocco a siti non autorizzati

Avete dei bambini in casa e avete paura che vadano in siti sconci o magari vietati?

bene ora vi spiegherò un piccolo trucchetto per mettere il blocco a questi siti solamente editando un file presente sul pc.

Andate in questa directory

C:\WINDOWS\System32\Drivers\Etc

Dentro troverete vari file, andate sul file hosts.ics ed apritelo con un editor come il blocco note…

dentro troverete delle scritte,andate nella prima riga vuota dopo le scritte e inserite come primo cosa questo indirizzo:

127.0.0.1

sta a significare localhost

e accanto digitate l’indirizzo web che volete sia protetto

alla fine dovreste avere una cosa del genere,facciamo un esempio con google:

127.0.0.1 http://www.google.it

poi salvate e da questo momento non potrete + accedere all’indirizzo specificato.

Se invece volete poter di nuovo accedere al sito vi basta cancellare quella linea e salvare nuovamente.

Ricordo che i siti vanno messi linea per linea…

Molti programmi antispam o antimalware editano automaticamente questi file per proteggerci da siti malevoli,uno di questi è SpyBot-Search and Destroy

by

Red Skull 92

Creative Commons License

Torna alla HomePage

27 risposte a “Mettere un blocco a siti non autorizzati

  1. Beh per bloccare i porno è inutile, dato che ogni secondo nascono 60 siti porno.
    Può rivelarsi utile per bloccare ogni contatto tra windows e i server microsoft..
    quello che ho fatto io😉
    tra l’altro puoi usae anche gli * esempio *porno*.

  2. perchè dopo aver fatto le modifiche al file hosts nn mi permette di salvare , mi compare la scritta di verificare il percorso e poi mi fa creareun file host exnovo

  3. grazie ho capito come sbloccarlo ma purtroppo quando provo a salvarlo nn riesco, come a tibodabo e il sito non è ancora visibile

    aspetto risposta

  4. prova a vedere nelle proprietà se è spuntata la scelta “sola lettura” se c’è deselezionala…
    se invece non c’è prova a salvare l’hosts nuovo e a sostituirlo con quello vecchio…
    ps: con cosa lo apri ?

  5. Ciao! Eccomi qui a chiederti un altro dei tuoi preziosi consigli.
    Qualche settimana fa, il mio vicino di casa mi ha interpellato perche’ voleva sapere se io conoscessi un modo per impedire ai suoi figli (13 e 15 anni) di accedere a un determinato sito. Non si trattava di un sito pornografico, ma di un gioco di ruolo on line (Yu-Gi-Oh), percio’ non avrebbero funzionato strumenti tipo parental control o il tuo software S3x Blocked.
    Dopo aver letto questo tuo intervento sul file HOSTS, mi e’ sembrato che la soluzione piu’ adatta potesse essere proprio questa, e ho consigliato al mio amico di inserire nel file HOSTS l’indirizzo del sito al quale non voleva che i suoi figli si connettessero.
    All’inizio ha funzionato, e il problema sembrava risolto. Poi, pero’, il mio amico si e’ accorto che i suoi figli – probabilmente cercando aiuto in vari forum – erano riusciti a capire che era il file HOSTS ad impedire loro di collegarsi al sito desiderato, e l’hanno eliminato (il file era nascosto e in sola lettura, ma i ragazzi hanno fatto presto a trovarlo con la funzione “cerca” – che permette di trovare anche i files nascosti – e a togliere il segno di spunta dalla casella di “sola lettura”).
    Scherzosamente, ho consigliato al mio amico di complimentarsi coi suoi figli per le abilita’ informatiche dimostrate…Comunque, il suo problema rimaneva aperto. Gli ho consigliato di riservare per se’ i diritti di accesso al pc come amministratore, e di far entrare i figli con altri account, in modo tale che non possano avere l’autorizzazione a modificare gli attributi dei files, ma, per vari motivi che non mi ha detto, non puo’ (o non vuole) creare piu’ account: percio’ tutti, a casa sua, hanno i privilegi di amministratori del pc e vi accedono senza dover inserire password o doversi qualificare come utenti particolari.
    Secondo lui, l’unica soluzione potrebbe essere quella di rendere impossibile l’eliminazione del file HOSTS per chiunque acceda al pc, ovviamente senza pero’ ricorrere all’opzione “sola lettura”, che ciascuno, in quel pc, e’ abilitato a modificare.
    Qui pero’ le mie conoscenze si fermano, e non ho saputo che cosa dire al mio amico. Rivolgo percio’ la domanda a te: c’e’ effettivamente un modo per far si’ che il file HOSTS (o qualunque altro file), pur continuando a funzionare, non possa essere eliminato da nessun utente di un determinato pc?
    E se non c’e’ un modo di fare questo, come potrebbe il mio amico salvaguardare il suo file HOSTS, impedendone l’eliminazione non autorizzata senza dover creare nessun nuovo account, cioe’ lasciando a tutti la possibilita’ di accedere al pc come amministratori?
    Attendo un tuo parere…Grazie mille per cio’ che senz’altro saprai suggerirmi per aiutare il mio amico (che mi sembra davvero disperato…).
    Ciao Andrea

  6. Esiste il mio Skull Blocker visto che non ha bisogno di installazione🙂
    https://redskull92.wordpress.com/software/skull-blocker-v2/

    cmq per impedire l’eliminazione potrei darti solo piccoli suggerimenti.

    1)Se proprio vuole sbarazzarsi del problema basta checrea un altro account assegnando come amministratore il suo e come guest quello dei figli (poi se non lo vuole fare , l’unico che ci perde è lui)
    2)Il file può non essere eliminato se viene usato da un altro processo
    quindi basta creare un applicazione che legga il file hosts. in questo modo non può essere cancellato.
    *Attenzione* si può bypassare questo problema tramite unlocker.(programma in grado di terminare l’applicazione che blocca il file)
    3)Utilizzare il mio Skull Blocker ogni volta che il file viene cancellato per ripristinarlo.
    4)Potrei fare un programma che alla prima esecuzione fà un backup del file. e ogni volta che si accende il pc controlla se il file hosts esiste, se non esiste lo ripristina (dal file di backup) altrimenti termina. quindi è abbastanza difficile da trovare. (a me non chè i suoi figli non disattivano la chiave di registro apposita, ma questo non è un problemone visto che si può anche scrivere un nome a caso che i suoi figli non riusciranno a capire se il nome è di un programma fake o altro.(si può fare in diversi modi.)
    5)Che Browser usa ?
    Nel browser può impostare i siti che non devono essere visualizzati🙂

    Spero che questi consigli ti siano utili.

  7. Grazie dei consigli, che riferiro’ senz’altro al mio amico.
    Per quel che riguarda il browser, ha Internet Explorer e so che aveva gia’ provato ad intervenire da Opzioni Internet – Protezione – Siti con restrizioni, scrivendo lì gli indirizzi dei siti che non voleva fossero visualizzati, ma mi aveva detto che questo non impediva comunque l’apertura dei siti stessi.
    Comunque gli suggeriro’ di scaricare e usare Skull Blocker, che forse e’ la soluzione più pratica. E’ una buona idea anche quella di creare un’applicazione che legga hosts, in modo da renderlo incancellabile (sì, c’e’ il programmino unlocker che potrebbe permettere di cancellare ugualmente il file, ma se io suggerisco al mio amico di mettere nel file hosts anche l’indirizzo del sito da cui si puo’ scaricare unlocker, i suoi figli non potranno mai installarlo ed usarlo per sbloccare hosts…Forse e’ un ragionamento un po’ contorto, ma potrebbe funzionare…).
    Ma come si fa a creare un processo o un’applicazione che mantenga in esecuzione il file hosts? Dubito che lui lo sappia fare, e anch’io non saprei spiegargli come procedere…
    Intanto gli consigliero’ comunque Skull Blocker.
    Ciao
    Andrea

  8. bè tramite la programmazione. devi trovare “qualcuno” che gli faccia tale programma. Io non faccio programmi per privati (a me no chè non ci si metta d’accordo tramite richiesta esplicita e pagamento del servizio , visto che il tempo si spreca.)

  9. Gli riferiro’ quanto mi hai detto: credo che sara’ piu’ che sufficiente, come aiuto. Per ora gli diro’ di installare Skull Blocker (che dovrebbe bastargli, almeno spero); poi, se vorra’ farsi fare dell’altro, interpellera’ chi di dovere (anche se non penso che gli converra’ fare tutto questo solo per bloccare i suoi due figlioletti un po’ troppo Internet – dipendenti).
    Ah, perché no: gli consiglero’ anche di provare il tuo Anti Nerd, cosi’ potra’ monitorare anche il tempo che i ragazzi trascorreranno davanti al pc.
    Tu pero’ datti da fare per approntare la nuova versione che vada bene anche in mancanza del file systeminfo, mi raccomando;-)
    Ciao e grazie
    Andrea

  10. Ah, un’altra soluzione che potrei consigliare al mio amico e’ questa (l’ho appena trovata su Internet, e te la riporto: puo’ essere un’idea alternativa per risolvere in qualche modo il problema):
    – Da Esegui, digitare cmd
    – Nella finestra che si apre, digitare – di seguito a quanto gia’ vi si trivera’ scritto – cd seguito dal percorso della cartella in cui si trova il file da nascondere: ad esempio, cd C:\WINDOWS\system32\drivers\etc
    – Dare il comando Invio e scrivere di seguito attrib HOSTS +s +h
    A questo punto, il file HOSTS non si vedra’ piu’, nemmeno cercandolo con la funzione Cerca di Windows e nemmeno attivando l’opzione di visualizzazione dei files nascosti. E poiche’ non si puo’ riuscire a cancellare cio’ che non si puo’ visualizzare, il problema potrebbe essere risolto cosi’…Non ti sembra? Almeno, credo che per due ragazzini questo sistema possa risultare difficilmente aggirabile…
    Per tornare a visualizzare i files basta ripetere la procedura, digitando pero’ attrib HOSTS -s -h.
    Il sito in cui ho trovato questa possibile soluzione (in inglese) e’ http://www.online-tech-tips.com/computer-tips/another-way-to-hide-files-and-folders-in-windows-xp
    Provero’ a proporre al mio amico anche questa strada.
    Ciao
    Andrea

  11. in questo modo rende solamente il file nascosto e di sistema. gli basta attivare l’opzione di vedere i file nascosti e di sistema per smerdare il tutto
    h sta per hidden (nascosto) s (system)🙂

  12. red skull quanti anni hai?? cazzo sei bravissimo io ho 13 anni e ho attivato quasi tt i programmi e ho fatto anke i missili con i fiammiferi ma nn a scuola a catechismo….insomma sei bravo con l informatica complimenti….

  13. In Windows XP il file HOSTS si trova, come hai detto tu, in C:\WINDOWS\System32\Drivers\Etc, ma in Vista non è visualizzabile, nemmeno cercandolo con la funzione “cerca” e con la visualizzazione dei files nascosti abilitata. Questo credo avvenga perché Vista ha il sistema Uac (mi pare sia quello, non vorrei sbagliarmi) che impedisce l’accesso e la modifica dei files di sistema (e hosts è probabilmente considerato tale). Se è così, come potrebbe fare uno che volesse modificare manualmente il file hosts in Vista (magari per aggiungervi qualche sito), se non si riesce nemmeno a visualizzarlo?
    (P.S. Avrei potuto chiederti anche questo nel mio intervento di pochi minuti fa su Skull Blocker, ma ho preferito fare questo intervento nel posto più attinente, ovvero dove si parla effettivamente del file hosts. Grazie comunque per l’aiuto sempre competente che sai darmi:-))
    Ciao
    Andrea

  14. allora, prova a fare così:
    Devi aprire il blocco note con i permessi giusti.
    Vai su Start->Tutti i programmi->Accessori e premi il tasto destro sul Notepad e clicca su “Apri come amministratore”
    dopo aver aperto il blocco note come amministratore ti basta cliccare su apri file e cercare il file hosts in C:\Windows\System32\drivers\etc dopo editi il file salvi e chiudi😉

  15. Ho provato a fare come mi hai suggerito, ma e’ successa una cosa molto strana.
    Quando ho aperto il Blocco note come amministratore e ho cercato il file Hosts in C:\Windows\System32\drivers\etc, non ho trovato niente: in pratica, era come se nella cartella non ci fosse nessun file hosts.
    Ho attivato l’opzione di visualizzazione dei files nascosti e di sistema, ma nella cartella non visualizza alcun file, e anzi il pc mi dice che la cartella e’ vuota.
    Molto tempo fa mi ero salvato su chiavetta il file Hosts, percio’ ho provato – ritenendo che fosse andato perduto per chissa’ quale motivo – a ricollocarlo dalla chiavetta nella cartella etc. Il pc ha accolto il nuovo Hosts senza avvertirmi dell’eventuale esistenza di un file gia’ esistente con lo stesso nome, proprio come se il file precedente non ci fosse piu’.
    A questo punto, ho provato a visualizzare i siti bloccati da Hosts con SpyBot Search and Destroy, e la lista e’ risultata integra. Anche provando a intervenire con il tuo Skull Blocker (versione vecchia), venivo avvertito quando un sito era gia’ stato inserito nella blocklist e quando invece ancora non c’era, o ancora quando veniva cancellato correttamente dalla lista, proprio come se Hosts fosse risultato perfettamente integro e al suo posto (e cosi’ dovrebbe essere, perche’ i siti vengono effettivamente bloccati).
    Quando pero’ ho provato ad aprirlo nuovamente col sistema da te indicato (Blocco note usato in qualita’ di amministratore) si e’ verificata la stessa storia di prima: Hosts non viene trovato, nemmeno chiedendo al pc di cercare tra i files nascosti, e la cartella etc risulta assolutamente vuota, anche visualizzando i files nascosti e di sistema. Ho provato ancora a reinstallarlo, e si e’ ripetuto lo stesso fenomeno: in pratica, quando inserisco il file Hosts nella cartella etc questa sembra “inghiottirlo” nel nulla, senza che poi ne rimanga alcuna traccia (non e’ visualizzabile in alcun modo, ne’ segnalato come file nascosto), pero’ SpyBot e Skull Blocker “sentono” che il file c’e’ e sono in grado di modificarlo.
    Un amico mi ha fornito, per fare un’ulteriore prova, un editor del file Hosts simile al tuo Skull Blocker (si chiama HostsXpert). Quando l’ho installato nel pc, mi ha detto che il file hosts e’ mancante e che gli risulta impossibile crearlo. Eppure HostsXpert, nel pc del mio amico, funziona bene e svolge un lavoro piu’ o meno equivalente a Skull Blocker (dunque non e’ un difetto dell’applicazione).
    Aggiungo che ho disattivato il sistema di controllo UAC di Vista (se mai dovesse essere quello ad impedire la visualizzazione e/o la modifica del file), ma nulla e’ cambiato. Inoltre, se inserisco Hosts in qualsiasi altra cartella del pc, esso risulta perfettamente visibile: e’ solo in etc che “sparisce” inspiegabilmente.
    Inutile dire che tutta questa storia si verifica solo sul notebook, in cui ho installato Vista; sul pc fisso (con XP) il file Hosts e’ perfettamente visualizzabile e modificabile, tanto manualmente che con Skull Blocker e con HostsXpert.
    Perche’, secondo te, in Vista la cartella etc fa “sparire” Hosts?
    Scusa la lunghezza dell’intervento, ma non era una cosa facile da spiegare:-)
    Grazie per le risposte che mi darai e un caro saluto:-)
    Andrea

  16. Ho provato a controllare le proprieta’ e non mi sembra che ci sia niente di strano.
    Ho dato a tutti gli utenti del pc il controllo completo sulla cartella e di conseguenza la possibilita’ di modificarla (cosi’, se ci fosse stato qualcosa che la bloccava, l’ostacolo sarebbe stato superato), ma il problema rimane.
    Ho fatto un ultimo tentativo: pensando a un “difetto” della specifica cartella etc, l’ho eliminata e creata nuovamente, peraltro nel modo piu’ elementare (file – nuovo – cartella), ovviamente dandole il suo nome (etc) e ricollocandola dov’era. Quando vi ho inserito il file Hosts, che naturalmente avevo salvato altrove, anche questa nuova cartella se l’e’ inghiottito come se fosse un buco nero O.O
    Eppure lo stesso file, salvato in qualunque altra cartella del notebook, e’ perfettamente visibile e accessibile: e’ solo la cartella etc (creata nuova anche mille volte, non cambia niente) che lo fa sparire. Ma perche’??? E perche’ questa cosa assurda succede proprio sul notebook (con Vista) e non, fortunatamente, sul pc fisso (con XP)?
    A questo punto mi chiedo, da ignorante in materia, se nel notebook Hosts mi possa funzionare anche messo in qualche altra cartella, visto che etc se lo divora senza lasciarne alcuna traccia…

  17. hai fatto altre prove con vista ?
    cioè provato ad apportare queste modifiche anche in altri vista ?
    perchè misàmisà che è vista il problema…

  18. Non ho a disposizione altri pc con installato Vista, percio’ non posso fare altre particolari prove. Da un lato so che altre persone sono riuscite a modificare manualmente il file senza problemi, accedendovi nel modo in cui tu stesso mi avevi consigliato, cioe’ tramite il Blocco note utilizzato in veste di amministratore del sistema; dall’altro, cercando qua e la’ su Internet, mi e’ sembrato di capire che in Windows Vista e Windows 7 la gestione del file Hosts risulta comunque piu’ problematica rispetto alle precedenti versioni.
    Se manualmente ci sono dei problemi, utilizzando appositi software (come Skull Blocker o SpyBot) sembra che il file Hosts, pur rimanendo invisibile, popssa venir gestito e modificato con accettabile semplicita’; male che vada, dunque, rinuncero’ a modificarlo accedendovi direttamente e mi serviro’ unicamente di Skull Blocker. Certo, rimane ben strano il modo in cui nel mio notebook con Vista la cartella etc faccia “sparire” fisicamente ogni file Hosts che vi venga immesso…Non so davvero dire, a questo punto, se il problema sia di vista o del mio pc (che peraltro, sotto tutti gli altri aspetti, funziona senza nessun inconveniente…).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...