Personalizzare Nano

Sulle varie distribuzioni ci sono moltissimi editor pre installati, tra questi c’è nano.

Nano è un editor da terminale (quindi può essere usato su macchine che non usano X).

Questo editor di default compare scarno e piuttosto inutile; invece dopo alcune modifiche vi meraviglierete di quello che fà🙂

Incominciamo:

Nano legge le sue impostazioni dal file .nanorc presente nella home. (se non c’è dovrete crearlo)

Inserite queste stringhe all’interno del file:


##Attiviamo la barra di stato
set const

In questo modo verrà visualizzata una barra con delle varie informazioni.

Adesso vediamo come attivare lo speel check , è un utility per il check ortografico.

## Correttore
set speller "aspell check"

prima di vedere come usarlo dobbiamo installare il pacchetto con la nostra lingua:

dovete scaricarvi il pacchetto aspell-it, se avete slackware potete scaricarlo da quì cercando aspell-it come nome e dopo installarlo da root con il comando :

installpkg aspell-it-2.2_20050523_0-noarch-4.tgz

Una volta utilizzato vi basterà premere CTRL-T per utilizzarlo.

Dopo aggiungete questa stringa:

## TAB
set tabsize 4

Questa stringa serve per impostare lo spazio ogni volta che si preme il TAB, utilissimo per l’indentazione; Ovviamente se usate “indent” (GIYF) potete anche lasciarlo stare,ma è sempre meglio averlo settato (io l’ho settato a 4).

Se volete mettere l’indentazione automatica mettete questa stringa:

## AUTO-INDENTAZIONE
set autoindent

Se volete che nano non crei più i file di backup aggiungete questa stringa:

unset backup

Se volete impostare una directory per conservare i file di backup (anzi di averli sparpagliati per il sistema) inserite questa stringa:

set backupdir ~/vostra_directory

Se volete che nano non metta alla fine del file una riga vuota mettete questa stringa:

set nonewlines

Se volete disabilitare l’aiuto online che spunta alla fine mettete questa stringa:

set nohelp

Se volete che nano gestisca più sessioni per volt inserite questa stringa:

## MULTI-BUFFER
set multibuffer

Adesso per aprire più buffer contemporaneamente avete 2 strade, la prima è immettere il file da aprire all’inizio con

nano file1 file2

oppure

nano file1

dopo aver aperto il file 1 vi basta premere

CTRL-R

E selezionare il file da aprire.
Per spostarvi da una sessione all’altra basta premere :

ESC-> (per andare avanti)
ESC-< (per andare indietro)

Potete gestire ogni sessione in modo INDIPENDENTE.

Ora vediamo come impostare il Syntax Highlighting.
Cioè la colorazione della sintassi.
Ecco come fare:

I file per la configurazione si trovano in “/usr/share/nano/”, se date il comando:

ls /usr/share/nano/ | grep .nanorc

vedrete i vari tipi di file per le configurazioni dei vari linguaggi di programmazione.
Aggiungete queste righe al vostro .nanorc:

## NANORC
include "/usr/share/nano/nanorc.nanorc"

## C/C++
include “/usr/share/nano/c.nanorc”

## HTML
include “/usr/share/nano/html.nanorc”

## ASM
include “/usr/share/nano/asm.nanorc”

## GROFF
include “/usr/share/nano/groff.nanorc”

## JAVA
include “/usr/share/nano/java.nanorc”

## MAN
include “/usr/share/nano/man.nanorc”

## MUT
include “/usr/share/nano/mutt.nanorc”

## PATCH
include “/usr/share/nano/patch.nanorc”

## PERL
include “/usr/share/nano/perl.nanorc”

## POV
include “/usr/share/nano/pov.nanorc”

## GROFF
include “/usr/share/nano/groff.nanorc”

## JAVA
include “/usr/share/nano/java.nanorc”

## MAN
include “/usr/share/nano/man.nanorc”

## MUT
include “/usr/share/nano/mutt.nanorc”

## PATCH
include “/usr/share/nano/patch.nanorc”

## PERL
include “/usr/share/nano/perl.nanorc”

## POV
include “/usr/share/nano/pov.nanorc”

## PYTHON
include “/usr/share/nano/python.nanorc”

## RUBY
include “/usr/share/nano/ruby.nanorc”

## SH
include “/usr/share/nano/sh.nanorc”

## TEX
include “/usr/share/nano/tex.nanorc”

Salvate ed uscite.
Ora se provate ad aprire un file con estensione .c vedrete la colorazione.
Se la colorazione non è di vostro gradimento vi farà piacere sapere che basta modificare i vari file per cambiare il colore che viene visualizzato.
Ecco fatto, il vostro nano adesso è personalizzato🙂
N.B: Tutte le virgolette presenti in questo articolo sono modificate da wordpress quindi toccherà a voi correggerle con le virgolette normali.

Torna alla HomePage

9 risposte a “Personalizzare Nano

  1. “Questo editor di default compare scarno e piuttosto inutile;”

    Ma che cazzo dici? Lo hai mai usato davvero? un editor è “sintassi colorata”? a parte VI, nano è l’unico editor realmente utilizzabile senza X, e anche in X è un editor estremamente veloce e flessibile.
    Cazzo l’importante è vedere i colori? Troppo windows fa male eh?

  2. -.-” quello voleva solo dire che nano può essere migliorato.
    perchè non usare la sintassi colorata quando è disponibile ?
    oltre a migliorare la leggibilità del codice rende l’editor simile a vim (anche lui ha la sintassi colorata), non sò cosa centri windows visto che quì non si parla di “abbellimento”, ma pensi di attivare le feature di nano che sono disattivate di default.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...